corner

RivistaDada n°55 - Luna

A volte c'è, a volte sparisce. Appare di notte e anche di giorno. A volte è gialla, a volte rossa. Da sottile come il filo di un’unghia cresce, cresce, cresce fino a diventare tonda. Arriva all’improvviso, cambiando il punto da cui si leva. Gioca a nascondino tra i rami di un albero oppure illumina con la sua luce argentea il nostro sentiero. Al contrario del Sole, che è prevedibile, la Luna è sfuggente e sembra dotata di un’anima propria.

art
art
art
art
art
art
art
art
art
art
art
art
art
art
art
art
art